Dintorni
Il paesaggio agrodolce del granito e della sughera, la lucente colorazione del mare, l’unicità dei piatti tipici, un artigianato di grande raffinatezza e una gente considerata da sempre la più ospitale in Sardegna: ecco che cosa attende chi voglia muoversi sulla meravigliosa terraferma gallurese.
A Palau, proprio di fronte alla Maddalena, vale la pena un’ascesa alla gigantesca roccia naturale dell’Orso, da cui si gode una impareggiabile veduta di tutto l’arcipelago.
Arzachena è il comune nel cui territorio ricade per intero la celeberrima Costa Smeralda. Porto Cervo, Cala di Volpe, Pitrizza, Romazzino, Capriccioli sono nomi ormai entrati nella leggenda, e non tanto per la mondanità quanto per le bellezze che verso la fine degli anni 50 fecero convergere su di essa le attenzioni dell’Aga Khan e di altri influenti magnati della terra. Nei pressi del paese nuraghi, necropoli, pozzi sacri e tombe dei giganti (le interessanti sepolture collettive del popolo nuragico) costituiscono da soli un esauriente concentrato della storia millenaria della Sardegna. Ma non va neppure trascurata una visita alla cantina Surrau, che produce tra gli altri il celeberrimo Vermentino di Gallura, unico vino docg della Sardegna. Santa Teresa è il paese più a nord della Sardegna. Costruito duecento anni fa dai Savoia a immagine e somiglianza di Torino, colpisce per la perfetta geometria delle vie e la tipica architettura a casa bassa delle comunità di pescatori. Poco fuori del paese, le insolite forme dei graniti di Capo Testa non mancano di incantare i visitatori: lo scultore Henry Moore ebbe a definirli, una volta, il più bel museo naturale del mondo.
Anche i piccoli centri di San Pantaleo e di Aggius sono immersi in un paesaggio del granito che ha pochi eguali al mondo: cascate lunari di rocce risalenti fino a 400-500 milioni di anni fa, un tuffo in un selvaggio mondo di pietra che trasmette emozioni mai provate di primordialità. Ad Aggius un bel museo del Tappeto offre una interessante panoramica di questa attività tipica del paese, con la possibilità di comprare eccellenti e inconsueti complementi d’arredo.