Sagre
In tutta la Gallura si celebrano nel corso dell’anno numerose feste e sagre popolari. Particolarmente suggestive quelle campestri, che si svolgono intorno a graziose chiesette e si caratterizzano per la genuina devozione della gente e per il grande senso di ospitalità: a tutti coloro che vi partecipano vengono offerti da mangiare gratis i piatti della tradizione popolare. Oltre a quelle del Carnevale e della Settimana Santa, queste le più importanti.



  • Aggius: terza domenica di maggio (Madonna della Pace), prima domenica di ottobre (Madonna del Rosario)
  • Aglientu: 25 gennaio (san Paolo), 3 febbraio (san Biagio), 12 maggio (san Pancrazio), 5 agosto (san Pancrazio), primo sabato di agosto (sagra della salsiccia), 4 ottobre (san Francesco)
  • Arzachena: 1 maggio san Giovanni), 11 maggio (san Michele), 15 agosto (Assunzione), seconda domenica settembre (Madonna della Neve)
  • Bassacutena: seconda domenica di maggio (san Pietro)
  • La Maddalena: 22 luglio (santa Maria Maddalena)
  • Luogosanto: 1 maggio (san Michele), prima domenica di giugno (san Trano), 13 giugno (sant’Antonio), primo sabato di agosto (san Quirico), 8 settembre (Natività della Vergine: la festa è particolarmente suggestiva quando, ogni sette anni, viene aperta la Porta santa della basilica), 30 novembre (sant’Andrea)
  • Palau: prima domenica di maggio (san Giorgio), 13 giugno (sant’Antonio), prima domenica di settembre (Madonna delle Grazie)
  • San Pantaleo: 8 maggio (san Michele), seconda domenica di maggio (sant’Antonio di Cugnana), ultima domenica di maggio (san Martino), ultima domenica di luglio (san Pantaleo)
  • San Pasquale: 17 maggio (san Pasquale)
  • Sant’Antonio di Gallura: prima domenica di maggio (san Giacomo), prima domenica di giugno (san Leonardo), prima domenica di settembre (sant’Antonio)
  • Santa Teresa di Gallura: 13 giugno (sant’Antonio), prima domenica di settembre (santa Reparata), 15 ottobre (santa Teresa)